Youtube Instagram

L’uomo che amava il cinema: Morando Morandini

19 ottobre 2015
L’uomo che amava il cinema: Morando Morandini

Morando Morandini era un critico cinematografico diverso da tutti gli altri.

Ultraottantenne, attraversava Milano in tram per andarsi a vedere i film in sala, mentre ormai critici molto più giovani preferiscono vederseli comodamente a casa, con un dvd o un link.

Era famoso per il suo dizionario del cinema, ma questo non l’aveva mai reso un critico istituzionale, di quelli che scrivono bene di un film solo perché realizzato da un autore importante, per poi sparlarne a cena con gli amici.

Morando vedeva tutti i film italiani, sistematicamente, anche quelli di esordienti e piccole produzioni indipendenti che le sale lasciano affacciare per fuggevoli apparizioni: film invisibili li aveva definiti. Quando parlava dei film italiani di qualità che il mercato emarginava, c’era nella sua voce una serietà, una partecipazione, un’indignazione che nascevano dalla capacità di leggere, nello stato dell’industria cinematografica italiana, i sintomi di una più ampia débâcle culturale e politica del nostro paese.

Noi della Rete degli Spettatori vogliamo ricordarlo anche come colui che ha ispirato e accompagnato la nostra attività.
Il 3 febbraio 2012, Morando arrivò da Milano per partecipare al battesimo della nostra prima selezione. Al termine della presentazione sembrava di essere finiti in un film di Buñuel: tutti chiusi dentro, non si poteva uscire dalla Casa del Cinema… Roma era completamente bloccata per una nevicata. Senza scomporsi, quel giovane di 88 anni uscì con passo sicuro e attraversò la città a piedi sotto la neve, per raggiungere la casa della figlia Lia.

Morando era un uomo che amava il cinema perché, come il nostro cinema migliore, continuava a immaginare e a sognare un’Italia diversa: a pochi, come scherzava Fellini, capita di diventare un aggettivo. Forse altrettanto raro è diventare un sostantivo.

Viva il Morandini!

Valerio Jalongo

Presidente della Rete degli Spettatori

Altre News

Ecco altre notizie che potrebbero interessarti.


A TUTTO SCHERMO 2020/21

A TUTTO SCHERMO 2020/21

Come ogni anno la Rete degli Spettatori propone la sua selezione, ma questo non è un anno come ogni altro. La pandemia ha reso evidente a tutti quanto siano centrali la conoscenza e la sua condivisione per la sopravvivenza del genere umano. Come il recente assalto al Congresso a Washington dimostra, tra la rapidità dei social e […]

1914-2014: UN ANNO LUNGO UN SECOLO

1914-2014: UN ANNO LUNGO UN SECOLO

La Rete degli Spettatori, che ha coordinato il concorso “1914-2014: un anno lungo un secolo”, ha il piacere e l’onore di comunicare che i tre progetti vincitori: – Giorni di sangue ho passato a combattere realizzato dal Liceo Classico “Giambattista Brocchi” di Bassano del Grappa con la supervisione del tutor/regista Mario Brenta – Il rimpianto dell’amarezza realizzato dal Liceo Classico “Leonardo da Vinci” di […]

Tutte le News

Website design by KMSTUDIO