Youtube Instagram

Un anno lungo un secolo

Il lavoro di ricerca ha portato le scuole concorrenti a proporre un’idea/soggetto per la realizzazione di un cortometraggio...

Un anno lungo un secolo

 

 

 

Il concorso rivolto agli alunni delle scuole secondarie di I e II grado si è posto l’obiettivo di indagare, analizzare e far riflettere, attraverso una ricerca di approfondimento interdisciplinare in campo letterario, artistico e storico, sugli anni del primo conflitto bellico: evento di portata mondiale e riconosciuto inizio della contemporaneità.

Partendo da tre diversi punti di vista:

  1. MONUMENTO– il punto di vista dedotto dai monumenti esistenti sul territorio nazionale relativi alla grande guerra;
  2. MICROSTORIA – il punto di vista dedotto dal racconto orale e dalla tradizione trasmessi da chi la guerra l’ha vissuta e raccontata in storie private, filastrocche, canzoni o leggende alle generazioni successive;
  3. DOCUMENTA– il punto di vista dedotto dalle lettere, dalle foto, dai filmati, etc. che documentano i tragici accadimenti di quegli anni;

gli studenti hanno ricercato nei loro territori di appartenenza le storie degli uomini e delle donne che vissero la Grande Guerra, come soggetti attivi o passivi, combattendola o subendone le conseguenze, esaltandola o rifiutandola, per giungere attraverso l’analisi e la comprensione  del  “secolo breve”  ad una riflessione contemporanea sul tema della pace e della guerra.

Il lavoro di ricerca ha portato le scuole concorrenti a proporre un’idea/soggetto per la realizzazione di un cortometraggio.

Una giuria, composta dalla Dott.ssa Anna Villari Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale, dalla Prof.ssa Giovanna Boda Direzione generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione Miur, dal Prof. Jean Claude Lopez e dalla Dirigente Scolastica dell’ Istituto Di Istruzione Superiore Statale Cine-Tv “Roberto Rossellini” Prof.ssa Maria Teresa Marano, ha individuato i tre progetti vincitori:

  • Il rimpianto dell’amarezza del I.I.S.S. Liceo Classico “Leonardo da Vinci” Molfetta (Ba)
  • Giorni di sangue ho passato a combattere del  Liceo Ginnasio statale “Giambattista Brocchi” di Bassano del Grappa (Vi)
  • Silenzio Liceo Scientifico Statale “A. Nobel”  di Torre del Greco (Na).

I soggetti vincitori, sotto la preziosa guida di tre importanti registi italiani come Mario Brenta, Marco Turco e Edoardo Winspeare hanno potuto passare alla fase di sceneggiatura, produzione e post produzione, realizzati dagli studenti dell’Istituto Rossellini di Roma, con la supervisione dei Proff. Massimo Franchi e Clemente Sablone.

 

Altri progetti

Dai un'occhiata agli altri progetti della Rete.


A ciascuno il suo cinema – Grosseto

      Il concorso rivolto agli alunni delle scuole secondarie di I e II grado si è posto l’obiettivo di indagare, analizzare e far riflettere, attraverso una ricerca di approfondimento interdisciplinare in campo letterario, artistico e storico, sugli anni del primo conflitto bellico: evento di portata mondiale e riconosciuto inizio della contemporaneità. Partendo da […]

#diventaspettatore 2019

#diventaspettatore 2019

      Il concorso rivolto agli alunni delle scuole secondarie di I e II grado si è posto l’obiettivo di indagare, analizzare e far riflettere, attraverso una ricerca di approfondimento interdisciplinare in campo letterario, artistico e storico, sugli anni del primo conflitto bellico: evento di portata mondiale e riconosciuto inizio della contemporaneità. Partendo da […]

Scopri tutti i progetti

Website design by KMSTUDIO