Youtube Instagram

Un anno lungo un secolo

Il lavoro di ricerca ha portato le scuole concorrenti a proporre un’idea/soggetto per la realizzazione di un cortometraggio...

Un anno lungo un secolo

 

 

 

Il concorso rivolto agli alunni delle scuole secondarie di I e II grado si è posto l’obiettivo di indagare, analizzare e far riflettere, attraverso una ricerca di approfondimento interdisciplinare in campo letterario, artistico e storico, sugli anni del primo conflitto bellico: evento di portata mondiale e riconosciuto inizio della contemporaneità.

Partendo da tre diversi punti di vista:

  1. MONUMENTO– il punto di vista dedotto dai monumenti esistenti sul territorio nazionale relativi alla grande guerra;
  2. MICROSTORIA – il punto di vista dedotto dal racconto orale e dalla tradizione trasmessi da chi la guerra l’ha vissuta e raccontata in storie private, filastrocche, canzoni o leggende alle generazioni successive;
  3. DOCUMENTA– il punto di vista dedotto dalle lettere, dalle foto, dai filmati, etc. che documentano i tragici accadimenti di quegli anni;

gli studenti hanno ricercato nei loro territori di appartenenza le storie degli uomini e delle donne che vissero la Grande Guerra, come soggetti attivi o passivi, combattendola o subendone le conseguenze, esaltandola o rifiutandola, per giungere attraverso l’analisi e la comprensione  del  “secolo breve”  ad una riflessione contemporanea sul tema della pace e della guerra.

Il lavoro di ricerca ha portato le scuole concorrenti a proporre un’idea/soggetto per la realizzazione di un cortometraggio.

Una giuria, composta dalla Dott.ssa Anna Villari Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale, dalla Prof.ssa Giovanna Boda Direzione generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione Miur, dal Prof. Jean Claude Lopez e dalla Dirigente Scolastica dell’ Istituto Di Istruzione Superiore Statale Cine-Tv “Roberto Rossellini” Prof.ssa Maria Teresa Marano, ha individuato i tre progetti vincitori:

  • Il rimpianto dell’amarezza del I.I.S.S. Liceo Classico “Leonardo da Vinci” Molfetta (Ba)
  • Giorni di sangue ho passato a combattere del  Liceo Ginnasio statale “Giambattista Brocchi” di Bassano del Grappa (Vi)
  • Silenzio Liceo Scientifico Statale “A. Nobel”  di Torre del Greco (Na).

I soggetti vincitori, sotto la preziosa guida di tre importanti registi italiani come Mario Brenta, Marco Turco e Edoardo Winspeare hanno potuto passare alla fase di sceneggiatura, produzione e post produzione, realizzati dagli studenti dell’Istituto Rossellini di Roma, con la supervisione dei Proff. Massimo Franchi e Clemente Sablone.

 

Altri progetti

Dai un'occhiata agli altri progetti della Rete.


FUORI ORARIO

FUORI ORARIO

Siamo convinti che in un’epoca dominata dall’immagine sia fondamentale avvicinare criticamente gli studenti all’apprendimento di questo linguaggio e renderli consapevoli dell’enorme patrimonio culturale e storico italiano del ‘900, grazie alla visione dei grandi capolavori del nostro cinema.

Cinelibrary

Cinelibrary

Il passaggio al digitale è diventato un fatto compiuto per le sale cinematografiche italiane. La nuova tecnologia ci porta a lavorare su modelli di promozione cinematografica molto più articolati e approfonditi del semplice trailer.

Scopri tutti i progetti

Website design by KMSTUDIO